ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

Ottimo il risultato raggiunto nell'asta primaverile di Arte Moderna e Contemporanea tenutasi alla Casa d'Aste Il Ponte di Milano con € 5.640.000 realizzati e il 90% di venduto. Dati che confermano il costante trend di crescita del dipartimento di Arte Moderna e Contemporanea e il sempre positivo approccio all'arte moderna da parte dei clienti italiani ed internazionali.

Molto attiva la partecipazione in sala soprattutto nella sessione pomeridiana che ha registrato il “tutto esaurito” nelle tre sale predisposte per accogliere i clienti;  come sempre variegata anche la partecipazione  di buyers internazionali sia online che ai telefoni provenienti da Stati Uniti, Perù, Corea, Giappone, Regno Unito, Francia, Germania e Russia.

Tra i top lot si segnalano l'opera “Natura Morta”, 1961 di Giorgio Morandi, valutata € 200.000-250.000 e venduta a € 562.500; l'opera di Alighiero Boetti “Segno Disegno” del 1983, valutata € 100.000-150.000 e venduta a € 200.000  l'importante progetto di Christo “Store Front Project” del 1964, che ha raggiunto € 243.750  partendo da una valutazione di € 100.000-150.000

Grande successo hanno ottenuto le opere su carta che hanno registrato importanti aggiudicazioni. Tra queste citiamo l'acquarello di Joan Mirò “Senza Titolo” del 1963, valutato € 15.000-25.000 e venduto a  € 52.500 e l'opera di Jean Dubuffet “Personnage dans un paysage” del 1960, che ha ottenuto € 80.000 partendo da una stima di € 30.000-40.000

Anche le sculture hanno hanno raggiunto ottimi risultati; citiamo in particolare la scultura in bronzo  di Mino Rosso “Rapporti di Forme” del 1934, valutata  € 5.500-7.500 e venduta a € 33.750,  stabilendo il record d'artista

Record mondiale anche per Irma Blank, artista italiana di origini tedesche, con l'opera  “Radical Writings, Schrifzug=Atemzug”, olio su tela del 1994 valutato € 40.000-60.000 e venduto a € 100.000.

Citiamo inoltre, tra gli artisti del Novecento italiano, il capolavoro di Mario Sironi “Paesaggio urbano con ferroviere” del 1924, valutato € 60.000–80.000 e battuto a € 102.500  e “Autoritratto” di Achille Funi del 1921, che partendo da una stima di  € 5.000-7.000 è stato venduto a € 60.000.

Il direttore del dipartimento di Arte Moderna e Contemporanea  dottor Freddy Battino commenta:

"Siamo molto soddisfatti della risposta dei collezionisti, che hanno partecipato numerosissimi dall'Italia e soprattutto dall'estero. Dalle ultime tendenze fino ad un "ritorno della tradizione", la qualità delle opere è stata premiata con risultati straordinari”.

  • Tutti i risultati sono comprensivi di commissioni
Torna su