Asta 458 / Lotto n° 172

PIRANESI, Giovanni Battista (1720-1778) - Lettere di giustificazione scritte a Milord Charlemont e a di lui agenti di Roma..intorno la dedica della sua opera delle Antichità Rom[ane] fatta allo stesso signor ed ultimamente soppressa. Roma: [G.B. Piranesi], 1757. Interessante opera di polemica in cui Piranesi attacca James Caulfeild, visconte di Charlemont (1728-1799) colpevole di non aver patrocinato, come promesso, la pubblicazione delle "Antichità Romane" (1756). Il volume, distribuito privatamente ad amici e primi acquirenti, oltre a spiegare il dissidio, illustra in che modo venne cancellato il nome del patrocinante dalle tavole dedicatorie. Vengono infatti riprodotte, in formato ridotto, le incisioni originarie con le dediche iscritte su delle epigrafi di invenzione e le stesse con il nome di Charlemont abraso. Nel farlo, Piranesi, fedele al gusto antiquario, simulò le tecniche usate dagli antichi per rimuovere i nomi dei colpiti da damnatio memoriae dai monumenti. 4to (275 x 190mm). Frontespizio inciso (rimontato) 7 tavole (su 8, manca la tavola IV), 5 vignette calcografiche. Frontespizio nella versione recante la citazione da Ennio (occhiello dedicatorio mancante, fioriture ai margini delle tavole). Legatura coeva in carta stampata.

Valutazione 2.000 - 3.000€

Share

Torna su