ARTE ORIENTALE

Il dipartimento di Arte Orientale si configura tra i più trainanti della casa d’aste e sta riscontrando sempre più interesse, sia da parte della grande clientela cinese - intenta a ricercare oggetti e prodotti della propria tradizione - che da quella occidentale, affascinata dalla rarità e raffinatezza delle opere proposte.

Tale risultato è stato ottenuto dagli esperti attraverso un accurato studio degli stili ed una meticolosa selezione di beni inediti sul mercato e provenienti da importanti collezioni private. Porcellane, giade, coralli, avori, lacche, ma anche statuaria, mobili e dipinti dalle ricche ornamentazioni, sono quindi preziosi protagonisti a catalogo.

Tra le aggiudicazioni storiche che sanciscono l'importanza del dipartimento possiamo annoverare uno splendido scettro 'ruyi' in giada Celadon del XVIII secolo, venduto a € 212.500; un importante paravento da tavolo in legno di zitan del periodo Qianlong, venduto a € 262.500; una Moonflask in porcellana monocroma del periodo Qianlong, venduta a € 287.500; e un raffinatissimo scroll verticale intitolato “Pulcini” del celebre maestro cinese Qi Baishi, venduto a € 137.500.

"Una settimana entusiasmante per Il Ponte, che raccoglie risultati positivi dal suo viaggio tra antichità e terre lontane [...] con un trionfo del 70% dei lotti venduti e il 170% di rivalutazione dei prezzi base. «Il mercato di opere d’arte orientali, laddove la qualità eccelle», dichiara Andrea Cesati, Capo Dipartimento di Arte Orientale, «si conferma brillante nonostante il periodo così particolare. La richiesta nei confronti di questa tipologia di beni si conferma elevata."

Exibart | 20 ottobre 2020


______________________________________________

Asta 26 aprile 2021 | Provenienze eccellenti e beni inediti sul mercato alla base del successo dell’Asta di Arte Orientale de Il Ponte

La vendita di Arte Orientale del 26 aprile 2021 avvia la seconda settimana di aste in Palazzo Crivelli e sulla scia dei successi registrati negli scorsi giorni dagli altri settori, si conferma anch’essa molto vivace e reattiva. Un fatturato di € 390.000il 78% di lotti venduti e il 317% di rivalutazione dei prezzi base sanciscono un ottimo risultato, ottenuto grazie alla presenza a catalogo di numerosi beni inediti da collezioni private, estremamente attraenti per i tanti nuovi clienti, soprattutto sulla piattaforme online.

Sono state proprio le provenienze dei beni a caratterizzare una proposta che è risultata particolarmente allettante sia per la domanda nazionale che di oltre confine, consolidando e allargando il bacino di acquirenti asiatici ma conquistandone anche di nuovi in diversi paesi europei, prima fra tutti l’Inghilterra.

Confermate anche le aspettative per i top lot dell’asta, che hanno caratterizzato i momenti più intensi di gara: la grande Guanyin assisa su fiore di loto e datata dinastia Ming (lotto 1643, venduto € 106.250), seguita da una serie di aggiudicazioni significative nell’ambito dei vasi tra cui spicca il vaso con corpo girevole in porcellana Famiglia Rosa con marchio apocrifo Qianlong (lotto 1532, venduto € 23.750) e la coppia di grandi vasi a motivo di pavoni e fagiani tra peonie e rami di pesco (lotto 1518, venduto € 16.250). Sempre in riferimento al settore delle porcellane rilevante battuto per i due piatti decorati con il motivo dei "cento pipistrelli" recanti marchio Guangxu (lotto 1576, venduto € 22.500).

L’eco dei grandi imperi risuona con la figura di Avalokitesvara dalle quattro braccia in bronzo dorato, seduta su doppio fiore di loto e reggente una vajra (lotto 1635, venduto € 16.250), mentre spostandosi verso il “Sol Levante" troviamo il paravento su fondo oro a sei ante, Giappone, secolo XIX (lotto 1550, venduto € 12.500).

Immancabili in ogni catalogo le giade scolpite con raffinatezza e maestria, come dell’incensiere in giada grigio-verde screziata con iscrizioni poetiche, Cina secolo XVII (lotto 1640, venduto € 10.625).


______________________________________________

Anteprima Video | Asta Arte Orientale 26 aprile 2021

In anteprima, Linzy Hu, dipartimento Arte Orientale servizio clienti orientali, svela le interessanti proposte del catalogo dell'asta del 26 aprile 2021

Torna su