GIOIELLI

Ottimi risultati per l'asta di Gioielli del 16 e 17 maggio, conclusasi con un fatturato di € 2.725.000, 84% di lotti venduti e 137% del battuto sul venduto.

Tre le pietre top lot: un rubino di ct. 2.90 circa, montato su un anello con due diamanti a mezza luna, firmato BULGARI (lotto 973) e venduto a € 375.000: “Non si conoscono risultati di tale valore per rubini di quelle dimensioni”, dichiara Luca Ghirondi, direttore del Dipartimento.

A seguire, uno zaffiro Kashmir ovale di ct. 7.546 (Lotto 971), venduto a €175.000, e uno smeraldo Colombiano ottogonale di ct. 9.10 circa, g 7.82 (Lotto 976), battuto a € 137.500.

Risultati encomiabili anche per tre meravigliosi collier: il primo in oro bianco e diamanti rotondi (lotto 962) rifinito con tre zaffiri a cuscino per complessivi ct. 14,60 venduto a € 125.000, un collier (lotto 968) con diamanti per complessivi ct. 134,  battuto a € 118.750, e un collier in oro bianco e platino (lotto 958) con diamanti a baguette e rotondi per complessivi ct. 64 circa, venduto a € 106.250.

Forte la partecipazione in sala, ai telefoni e online, soprattutto da parte di un pubblico internazionale, sempre attento alle proposte de Il Ponte.





Torna su