Gioielli

Leader del settore e forte di una clientela sempre più ampia e globale, il dipartimento dei Gioielli vanta uno storico di ragguardevoli conferimenti e successi d’asta.
Diamanti dalle importanti carature, rubini, zaffiri, smeraldi e perle naturali: ogni gioiello è valorizzato da un team di gemmologi certificati ed esperti della storia del gioiello. Obiettivo dipartimentale è la qualità dei lotti e l’attenzione verso il cliente, anche tramite l’accurata condivisione di dettagliati condition report che garantiscano acquisti sempre più mirati e certificati.



A coronare una eccezionale settimana d’aste è stata la vendita a € 1.187.500,00 del diamante a goccia di 16,44 carati 


che, con questo risultato memorabile, segna un nuovo traguardo storico per Il Ponte Casa d’Aste, confermando il ruolo leader del dipartimento di gioielli nel settore. “Grazie a questa importante aggiudicazione si consolida il nostro posizionamento a livello internazionale. Al pari delle grandi major, il dipartimento è oggi punto di riferimento anche per i gioielli più importanti che raggiungono cifre invidiabili, a riprova di una continua fiducia da parte dei conferenti nell’affidarci beni sempre più preziosi”, dichiara soddisfatto Luca Ghirondi, capo dipartimento. Con un fatturato totale di € 2,6 milioni, il 176% di rivalutazione delle stime e l’84% di lotti venduti, l’incanto si è contraddistinto per le numerosissime partecipazioni online e via telefono a livello mondiale - New York, Londra, Tel Aviv, Mumbai, Parigi, Hong Kong, solo per citare alcune delle principali provenienze dei bidder -, a conferma di una proposta a catalogo in grado di catturare l’attenzione di un pubblico sempre più globale.
 
Una cascata di diamanti che ha dato il via ad un’inesauribile gara ai rilanci e che annovera tra le migliori aggiudicazioni anche quella per la broche in oro bianco con due diamanti rotondi taglio a brillante di ct. 10,87 e di ct. 10,95 (lotto 587, venduto € 237.500) e per i due diamanti rotondi dal taglio brillante rispettivamente di ct. 3,01 e di ct. 3,31 (lotti 585 e 576, entrambi venduti a € 50.000). Tra i top lot si distinguono anche l’anello in oro giallo con rubino a cuscino di ct. 4,98 (lotto 589, venduto € 225.000) e gli orecchini in oro bianco con due grandi perle naturali d'acqua salata di mm 14,05 circa (lotto 512, venduto € 62.500).


Prossima asta




Stiamo selezionando gioielli per la prossima asta



News

Record e Risultati

Vendi con noi

Invitiamo alla consegna in vista delle prossime aste

TOP